Piscine Theia, il lusso alla tua portata: uno dei piaceri della vita

    In pieno inverno come oggi in primavera inoltrata, in piedi a chiacchierare all’aperto con gli amici come se foste in piazza infagottati e invece siete in costume da bagno, immersi tra i fumi di una piscina termale a 36-38° anche se fuori è sotto zero, a volte con il prato e le colline circostanti imbiancate dalla neve, meglio verso sera per godervi la luce del tramonto o di notte per vedere la luce della Luna che si riflette sul placido fluire dell’acqua da cui vi state facendo coccolare nelle serate delle straordinarie aperture serali delle Terme.

    E’ uno dei piaceri della vita, è un piacere antico.

    Al tempo dei romani riservato ai nobili, oggi alla portata di tutti.

    Tutto questo sia in inverno che in estate ma anche in tutte le stagioni lo potete trovare alle Piscine Termali Theia “colei che splende fin da lontano” era la madre di Selene (da cui prende il nome lo Stabilimento Sillene) nella mitologia etrusca e sono a lei intitolate le nuove piscine termali alimentate dalle acque della sorgente Sillene.

    Le acque termali delle Piscine Theia ricche di anidrite carbonica, carbonato di calcio, bicarbonato e solfati, che ne determina la tipica opacità, esercita un’azione antiinfiammatoria sul sistema muscolo scheletrico ed eutrofica sulla pelle.

    La acque naturalmente riscaldate dalle profondità vulcaniche della Terra, sono quindi utilizzabili anche nei periodi invernali.


    Vuoi Informazioni?
    Invia adesso la tua richiesta.
    prenotazione@termechianciano.it