NUOVO SERVIZIO DI MEDICINA DELLA NUTRIZIONE
Alle Terme di Chianciano

    Già Ippocrate aveva intuito l’importanza dell’alimentazione nel mantenimento della salute, considerando il regime alimentare come il primo tassello inossidabile di quell’intricato mosaico che è il benessere psico-fisico di un individuo.
    Da quando l’uomo moderno ha cominciato ad ignorare la valenza preventiva e terapeutica degli alimenti, abbiamo assistito ad un progressivo incremento del numero di casi di sovrappeso ed obesità e delle malattie correlate, tutte a carattere cronico-degenerativo, destinando la nostra società a doversi far carico di costi elevati per le disabilità che ne conseguono.
    Nel 2008 l’OMS ha dichiarato l’epidemia di obesità e malattie metaboliche, diffuse in tutto il mondo occidentale; da allora si sta prendendo coscienza che “star bene” non significa unicamente “non essere malati”, ma far sì che ogni cellula del nostro organismo sia in grado di raggiungere il proprio naturale equilibrio.
    Il primo elemento che si frappone minacciosamente tra il mantenimento dello stato di salute e lo sviluppo di una condizione di alterazione del fisiologico funzionamento cellulare, preludio di una malattia, è proprio un’alimentazione inadeguata. Riuscire a controllare la propria dieta è un’autentica forma di terapia contro la degenerazione del nostro organismo, è il modo giusto per ritrovare il peso giusto, avere un aspetto più giovanile e vivere meglio.
    I cambiamenti della nostra alimentazione sono stati numerosi negli ultimi quarant’anni, ma alcuni di questi sono stati i più determinanti nel processo di globalizzazione del fenomeno del sovrappeso e dell’obesità: l’aumento del consumo di zuccheri semplici (bevande zuccherate e dolci) e grassi saturi (salse e cibi confezionati) a fronte di un ridotto apporto di grassi insaturi (frutta secca e pesce) e sostanze antiossidanti come i polifenoli (ortaggi e frutta color blu-viola) e il licopene (pomodori).
    Appare evidente come la scienza della nutrizione assuma un ruolo importante nella medicina moderna a tal punto che ogni individuo dovrebbe eseguire un “check up” nutrizionale almeno una volta nella vita, per mettere in evidenza gli stili di vita scorretti e porre rimedio personalizzando l’alimentazione quotidiana.

    Le Terme di Chianciano, dunque, mettono a disposizione un nuovo servizio di Medicina della Nutrizione, coordinato dal Prof. Sorrentino, direttore scientifico delle Terme Sensoriali, volto ad integrare, con un approccio olistico, il percorso di salute e benessere termale, intrapreso dalle migliaia di persone che ogni anno frequentano le Terme per ritrovare il proprio equilibrio psico-fisico.

    Al progetto collaborerà anche la Dott.ssa Silvia Barrucco, medico nutrizionista, che da anni esercita nel mondo del termalismo, particolarmente esperta di trattamento del sovrappeso e dell’obesità.
    Nei prossimi mesi il Prof. Sorrentino sarà disponibile su appuntamento il giorno 24 Ottobre 2014 e il 27 Novembre 2014.
    La dott.ssa Barrucco sarà invece disponibile tutti i lunedì dalle ore 12.00 alle 17.00

    Per prenotare la propria visita è necessario telefonare al numero 848800243


    Vuoi Informazioni?
    Invia adesso la tua richiesta.
    prenotazione@termechianciano.it