Come fare una sauna perfetta

    Il trattamento wellness ideale per disintossicare la pelle, distendere i muscoli e riposare la mente è la sauna. Il segreto di un rilassamento totale è seguire il rituale finlandese e ottenere così i maggiori benefici dal calore della sauna. Questa esperienza ha bisogno di tempi lunghi, come insegnano gli antichi finlandesi, secondo i quali la fretta è bandita da questo ambiente.

    Come fare una sauna perfetta?

    Una sauna finlandese di qualità prevede una stanza in cui la temperatura si aggira intorno ai 90° e un braciere sul quale sono posizionate pietre roventi: qui viene versata dell’acqua arricchita con oli essenziali che diffondono un vapore profumato all’interno della sauna.

    Per un benessere che avvolge il corpo e la mente, è consigliabile alternare alle sedute in sauna un momento di raffreddamento e di rilassamento. Il rituale finlandese, infatti, richiede una fase di sudorazione, una di raffreddamento in uno spazio aperto o con una doccia tiepida o fredda, e una di rilassamento, dopo la quale potete scegliere se fare un’altra seduta o utilizzare uno degli altri trattamenti del centro benessere.

    Le regole del relax in sauna sono la calma, la comodità e il silenzio: non abbiate fretta di uscire, né di rientrare nella stanza, ma lasciate che il vostro corpo possa beneficiare delle alte temperature assumendo una posizione rilassata, chiudete gli occhi e apprezzate il silenzio e il vapore profumato di aromi naturali, per poi uscire disintossicati a rinfrescarvi.

    Prima di entrare nella sauna è buona abitudine fare una doccia calda, così da togliere le impurità e dilatare i pori per una sudorazione perfetta. Per eliminare le tossine attraverso il sudore bevete una tisana o semplicemente molta acqua. La sauna finlandese favorisce una pulizia profonda dell’organismo e della pelle, aiutando anche il sistema immunitario contro le infezioni respiratorie.

    Secondo il rito tradizionale, bisognerebbe entrare nudi nell’ambiente della sauna, con un asciugamano intorno alla vita, ma nei centri benessere potete utilizzare un costume di cotone non troppo restrittivo, in modo da lasciare che il corpo si rilassi completamente. Potete restare all’interno della stanza dai 5 ai 15 minuti e fare qualche bagno di vapore versando l’acqua sulle pietre per favorire la dilatazione dei pori.

    Durante la permanenza nell’ambiente caldo, distendersi sulle panche di legno è l’ideale per rilassarsi completamente, facendo attenzione a rialzarsi con calma, per evitare la sensazione di capogiri o mal di testa. Dopo aver passato non più di un quarto d’ora nella sauna finlandese, uscite e passate un asciugamano o una spugna su tutto il corpo, in modo da eliminare la pelle morta.

    Nella seconda fase del percorso di benessere della sauna potete uscire all’aria aperta oppure fare una doccia fredda iniziando dalla parte destra del corpo e dalle zone lontane dal cuore: in questo modo lavate via il sudore, attivate la circolazione e tonificate la pelle.

    Il terzo momento del rituale è il riposo: distendetevi, preferibilmente con le gambe alzate, e avvolgete i piedi in un asciugamano per tenerli caldi. Ora potete ricominciare un altro ciclo oppure concludere con un bagno freddo: i finlandesi consigliano un bagno nel ghiaccio, ma una vasca di acqua a bassa temperatura basterà a migliorare la circolazione sanguigna e il tono della pelle.

    Cosa mangiare prima di fare la sauna?

    Durante la sauna il corpo perde molti liquidi e per questo bisogna evitare di entrare nell’ambiente caldo a stomaco pieno o a stomaco vuoto. Anche dopo aver concluso il trattamento avrete bisogno di bere molta acqua e reintegrare i sali minerali persi durante la sudorazione, magari bevendo una tisana nell’area di ristoro del centro benessere.

    Perché la sauna diventi un momento di cura della propria salute, fate uno spuntino circa due ore prima del trattamento. L’ideale è mangiare della frutta o uno yogurt, cibi leggeri e ricchi di vitamine e sali minerali. Sono da evitare le bevande gassate e alcoliche e i cibi che appesantiscono lo stomaco: per un utilizzo corretto della sauna è fondamentale aver completato la digestione dei pasti principali della giornata, mentre un frutto o un succo sono lo snack ideale per trarre il massimo beneficio.

    Per una corretta sudorazione, bevete una tisana calda prima di entrare, ma non bevete mai durante la sauna: la fase di perdita dei liquidi è importante per godere di un’esperienza rilassante e ottenere gli effetti desiderati contro lo stress. È possibile recuperare i liquidi senza problemi dopo aver completato il percorso di bellezza con la doccia fresca.

    La scelta delle tisane prima di entrare in sauna dev’essere accurata: gli infusi utili a prepararsi al relax sono quelli emollienti e calmanti, come il tiglio, la camomilla e la malva. Nel caso in cui vogliate iniziare l’eliminazione delle tossine ancora prima del trattamento, invece, potete optare per degli ingredienti depurativi, come l’ortica o il tè verde.

    Come preparare la propria pelle alla sauna?

    Per rilassarsi nella sauna e preparare la cute all'ambiente secco occorre attivare la circolazione sanguigna: per questo potete fare una camminata in una vasca che alterna acqua calda e fredda per meno di dieci minuti e successivamente immergervi in una piscina con idromassaggio. Infine, stendetevi per una ventina di minuti per poi dedicarvi alle varie fasi della sauna.

    La sauna finlandese è un trattamento beauty adatto a ogni tipo di pelle: per rendere unica questa piacevole esperienza seguite alcuni consigli su come preparare la pelle.

    1. Subito prima della sauna fate una doccia calda e asciugatevi bene: questo aprirà i pori e faciliterà la la pulizia della pelle. Non alternate docce calde e fredde, ma fate quella calda prima e quella fredda dopo la sauna.
    2. Scaldate bene i piedi con un pediluvio: migliorare la circolazione sanguigna è molto importante per la salute della pelle.
    3. Pulite bene la pelle del viso e togliete il trucco, in modo da lasciar respirare la cute.
    4. Non usate prodotti sulla pelle per entrare in sauna: le creme, anche se naturali, non permettono alla pelle di respirare adeguatamente e interferiscono con gli oli essenziali dell’ambiente.
    5. Se portate lo smalto ricordate di toglierlo e pettinate bene i capelli per eliminare eventuali residui di lacca o altri prodotti: anche le unghie e i capelli devono godere del benessere naturale di questo ambiente.
    6. Distendetevi sempre sull'asciugamano senza toccare il legno con la pelle e dopo la fase di sudorazione passate una spugna su tutto il corpo per eliminare le impurità e dedicarvi al momento finale di riposo.
    7. Se trascorrete una settimana in una piscina termale fate la sauna almeno due volte, preparando sempre la pelle con una doccia calda.


















    Vuoi Informazioni?
    Invia adesso la tua richiesta.
    prenotazione@termechianciano.it