0578 68501 Ufficio Booking (tutti i giorni 9-19)

S.Agnese: i miracoli in acqua termale nel "Bagno grande"


Nell’età dei comuni, Chianciano fu travolta dalle guerre tra Guelfi e Ghibellini e aspramente contesa da Siena, da Orvieto e da Montepulciano che vantava diritti sulle sue acque. In questo nebuloso periodo, la storia viene rischiarata da una miracolosa vicenda attribuita a Sant’Agnese Poliziana, poiché”per i meriti di Lei, Dio operò nel Bagno Grande, vari e stupendi miracoli…..” Questo avveniva nel 1317. Nel 1349 Chianciano passava sotto la protezione di Siena, e nel 1494, faceva pace definitiva con Montepulciano. La sua fama seguita ad intrecciarsi con quella delle sue acque, poiché di esse si
pubblicato il21/03/2017 09:33:25 sezione "News"
Leggi per intero ...

Il calore delle acque termali deriva dall’attività degli antichi vulcani, come l'Amiata


La Toscana meridionale è una zona caratterizzata dalla presenza di alcuni vulcani attivi ormai estinti. Tra questi il Monte Amiata, che pur non più attivo (tanto che in vetta ci sono bellissime piste da sci!), ma non morto, a circa 5-11 km. di profondità continua a bollire. Proprio questa attività sotterranea è a responsabile di alcune delle più famose sorgenti di acqua termale presenti nel sud della Toscana (Chianciano Terme, San Filippo, Bagno Vignoni, Saturnia). Quando l’acqua che filtra dal terreno dopo le piogge arriva abbastanza in profondità, viene riscaldata a contatto con la roccia calda
pubblicato il07/03/2017 08:39:13 sezione "News"
Leggi per intero ...